L’assistenza sociale

Ogni giorno c'è un'emergenza a cui abbiamo il dovere di dare una risposta

L'Assistenza Sociale


L’AGOP svolge un’attività di assistenza sociale quotidiana attraverso l’erogazione di servizi sia all’interno dell’ospedale sia nelle case accoglienza dove vengono ospitate le famiglie.

Questi servizi sono svolti interfacciandosi con le strutture locali e sono resi alle famiglie gratuitamente con l’obiettivo primario di soddisfare le specifiche esigenze di ciascun nucleo.


Assistenza domiciliare

L’assistenza domiciliare fornita dall’Associazione è di tipo sociale e viene svolta da giovani volontari scelti nell’ambito del Servizio Civile Nazionale. Vengono erogati i seguenti servizi:

  • piccole riparazioni domestiche
  • acquisto della spesa alimentare e consegna a domicilio
  • pulizia degli spazi comuni (cucina, bagni e salone)
  • disbrigo di piccole commissioni

Il servizio sanitario e quello sociale sono coordinati dalla figura dell’assistente sociale.
La presa in carico del paziente avviene attraverso due canali:

  • contatto diretto da parte dei genitori del bambino malato con la segreteria dell’AGOP
  • segnalazione da parte dei medici dell’ospedale all’assistente sociale dell’AGOP

Servizi socio-assistenziali ospedalieri

Questi servizi vengono coordinati dall’assistente sociale supportata dai giovani volontari selezionati nell’ambito del Servizio Civile Nazionale in collaborazione con FAVO che operano all’interno degli ospedali in collaborazione con il personale dei reparti che ospitano i piccoli pazienti. Vengono erogati i seguenti servizi:

  • visita del malato
  • disbrigo pratiche burocratiche e pagamento ticket
  • acquisto di pasti alla mensa interna, tavola calda e ristorante dell’ospedale per stimolare l’appetito del bambino
  • acquisto di oggetti di utilità quotidiana come abbigliamento, biancheria, giocattoli
  • utilizzo di una cucina completamente attrezzata adiacente al reparto ad uso delle mamme e dei papà
  • assistenza nel trasferimento in altri centri specializzati
  • informazione e indicazioni sulle normative relative ai minori ammalati

Le esigenze delle famiglie sono segnalate all’AGOP dai primari dei reparti di Oncologia Pediatrica e Neurochirurgia Infantile e gli interventi sono svolti sotto il controllo di medici e infermieri.

Inoltre l’AGOP svolge, all’interno degli ospedali, anche un’attività di sostegno, informazione ed accompagnamento per pazienti che provengono da altre regioni italiane, in particolare dal meridione e dai paesi esteri. Per questi pazienti l’Associazione prenota visite e ricoveri, segnala sistemazioni vicino al luogo di cura, accompagna all’interno dell’ospedale e funge da punto di riferimento.


Sostegno psicologico

Spesso alcuni giovani pazienti oncologici o i loro familiari necessitano di uno specifico sostegno psicologico nell’affrontare il decorso della malattia e le terapie necessarie alla cura, nonché l’inevitabile sconvolgimento dell’equilibrio della vita quotidiana e la lontananza da casa. Per questo è necessario l’intervento di psicologi specializzati. Oltre ai colloqui individuali con la psicologa dell’AGOP a disposizione del reparto di Neurochirurgia Infantile, si organizzano attività di gruppo, partecipazione ad eventi, gite e vacanze con le famiglie, i piccoli pazienti, i volontari e tutto lo staff per creare dei legami, dei momenti di serenità e confronto oltre che per spezzare la routine della vita in ospedale.


Sovvenzioni alle famiglie in stato di necessità

L’AGOP, per richiesta diretta o su segnalazione dell’assistente sociale, fornisce sovvenzioni economiche ed aiuti concreti ai bambini e ai ragazzi che affrontano la malattia ed alle loro famiglie che si trovino in condizioni di precarietà economica o sociale.